L´editor grafico ArtPro+18 per il prepress workflow 18

ArtPro+: modifica semplice e veloce di file PDF per la prestampa digitale

Studio
Aprile 2019

Novità di ArtPro+ 18.1

Supporto CF2
Ora è possibile utilizzare anche il comune formato CAD CF2 per la preparazione di file singoli e il layout del foglio in ArtPro+.

  • Al pari dei file ARD, i file CF2 singoli possono essere aperti e inseriti se si dispone di una licenza ArtPro+ Essentials.
  • Come per i file MFG, invece, è necessaria una licenza ArtPro+ Advanced per aprire i file di layout CF2, sostituire le stazioni e modificare le aree al vivo.

Supporto di file CF2 singoli
Un file CF2 singolo può essere aperto o inserito in modo del tutto simile a un file ARD (ArtiosCAD). Il file CF2 viene inserito in un livello Structural Design (Progettazione strutturale) separato.

Le separazioni presenti nel file vengono visualizzate come colorante di un passaggio di elaborazione (piega, taglio, dimensioni e testo). I tipi di linee non supportati verranno assegnati al livello Annotation (Annotazione).

I file CF2 hanno gli stessi ispettori dei file ARD.

Nell’ispettore Structural Design (Progettazione strutturale), il Print Item (Voce di stampa) sarà sempre None (Nessuno) perché tali voci non esistono in CF2.


Supporto per layout CF2
Ora è possibile aprire file di layout CF2 e produrre layout per cartone teso con ArtPro+ Advanced. Il comportamento è simile al flusso basato su MFG.

Si possono definire e applicare numeri di stazione al layout CF2. Quando si apre un file di layout CF2, vengono generate automaticamente delle maschere di abbondanza e viene decisa la sovrapposizione delle ante a contatto tra loro.

Questa operazione può essere ignorata manualmente con lo strumento Adjust Bleed (Modifica abbondanza), come nel flusso di lavoro basato su MFG.


Crocini dinamici: funzione Repeat for Separations Mark
Grazie alla nuova opzione Repeat for Separations Mark (Crocino di ripetizione per separazioni), è possibile creare una ripetizione degli oggetti selezionati in tutte le separazioni del lavoro o in un loro sottogruppo.

A differenza di quello già disponibile, il nuovo crocino di ripetizione per separazioni può contenere oggetti grafici, ma anche crocini di testo e crocini personalizzati.

Ad esempio, è possibile creare un quadrato e un crocino di testo nella prima separazione e ripeterli per tutte le separazioni della grafica.

Nota: nella prossima versione, la funzionalità di inserire più copie di un crocino tramite il crocino di ripetizione verrà aggiornata ad un nuovo Repeat by Count Mark (Crocino di ripetizione in base al conteggio). Il crocino di ripetizione verrà pertanto rimosso.


Crocini dinamici: nuove variabili di testo intelligente
Quando si crea un crocino di testo, è possibile inserire testo intelligente.

Nella categoria Inchiostri delle variabili locali sono disponibili 3 nuove variabili:

  • Ink Angles (Angoli inchiostro)
  • Ink Dot Shapes (Forme di punto inchiostro)
  • Ink Rulings (Lineature inchiostro)

Crocini dinamici: funzione di anteprima nell’ispettore Crocini
L’ispettore Crocini visualizza ora un’anteprima del contenuto sorgente, ossia gli oggetti originali utilizzati per creare il crocino.

Fare clic su Edit Content (Modifica contenuto) per apportare modifiche al contenuto del crocino.


Distorsione tramite strutture a griglia esistenti
Ora è possibile distorcere oggetti con l’ausilio di file GRID (ArtPro) o file GRD (PackEdge) già disponibili.

  • Scegliere Prepress (Prestampa), Warp (Distorsione), Place Warp Grid (Inserisci griglia di distorsione) oppure File, Place (Inserisci) e selezionare il file .grid o .grd che si desidera inserire.
  • L’oggetto corrispondente viene inserito in un nuovo livello denominato Warp Grid (Griglia di distorsione).
  • La griglia è posizionata al centro della Dimensione Rifilo e visualizza le linee esterne della griglia sorgente.
  • Si può spostare la griglia utilizzando gli strumenti di trasformazione.
  • Selezionare gli oggetti che si desidera distorcere.
  • Fare clic sul pulsante Warp (Distorsione) nella barra degli strumenti superiore e definire le impostazioni di distorsione.

Dopo la distorsione, si ottiene la grafica distorta e viene quindi visualizzata la griglia di destinazione. Se si seleziona un oggetto distorto, è possibile annullarne la distorsione con un semplice clic e tornare alla versione non distorta.


Nuovi Elenchi azioni PDF
Nella nuova versione di ArtPro+ sono stati aggiunti i seguenti Elenchi azioni PDF:

  • Update Barcode (Aggiorna codice a barre)
  • Update Linked Image (Aggiorna immagine collegata)
  • Update Placed Art (Aggiorna grafica inserita)
  • Update Mark (Aggiorna crocino)
  • Reorder Layers (Riordina livelli)
  • Convert to CMYK (Converti in CMYK)
  • Set Stroke Overprint (Imposta sovrastampa filetto)
  • Set Stroke Width (Imposta larghezza filetto)

Per un elenco completo delle azioni disponibili in questa versione, fare clic qui.


Moiré Detection (Rilevamento effetto moiré)
Questo nuovo strumento per il controllo della qualità consente agli utenti di individuare potenziali problemi di retinatura. Abilitare questa opzione per evidenziare aree con eventuali conflitti di retinatura o senza retinatura.

Vengono controllate varie condizioni che generano un effetto moiré, mentre quelle non pertinenti vengono disattivate. È possibile attivare/disattivare manualmente ciascuna condizione per esaminare solamente le condizioni specifiche. Vengono presi in considerazione solo gli oggetti e le separazioni visibili.


Nero pieno
È possibile produrre un nero più scuro tramite la sovrastampa di aree nere con il colore specificato.

  • Selezionare gli oggetti a cui applicare il nero pieno.
  • Fare clic sul menu Prepress (Prestampa), Rich Black (Nero pieno).
  • Selezionare la separazione che si desidera arricchire.
  • Specificare l’inchiostro o la miscela di inchiostri da aggiungere.
  • Attivare l’opzione Only Create Rich Black if No Other Separations Are Present (Creare nero pieno solamente se non sono presenti altre separazioni) per escludere oggetti non puri.
  • Gli oggetti in nero pieno vengono creati in un livello a parte tramite il colore definito nel metodo di fusione Scurisci.

Sormonti migliorati
Quando si entra nella modalità Sormonti con suggerimento attivato, la direzione di sormonto risulta più stabile (con meno cambi) dalla versione 18.0.1.

A partire dalla versione 18.1, se si desidera modificare l’intera catena di sormonti in un’unica operazione, è possibile farlo in modalità Sormonti.

L’opzione Trap Processing Steps (Passaggi di elaborazione sormonti) consente di scegliere se includere o meno i passaggi di elaborazione tra i suggerimenti sui sormonti. Se l’opzione è disattivata, tutti i passaggi di elaborazione non sono visibili nella modalità Sormonti e non verranno presi in considerazione per la creazione di sormonti.

I passaggi di elaborazione non sono disponibili in formato PDF normalizzato, pertanto l’opzione è visibile solamente se si utilizza un file PDF+.


Conversione in PDF+
Ora è possibile convertire un file PDF normalizzato in un PDF+, operazione che permette di applicare crocini PDF+ al documento.

Se il file che si sta utilizzando è in formato PDF normalizzato, selezionare File, Convert to PDF+ (Converti in PDF+) per convertire il documento. Durante la conversione, vengono apportate diverse modifiche al documento (per maggiori dettagli, consultare la documentazione). È sempre possibile interrompere la conversione in corso d’opera. Una volta effettuato il salvataggio, tuttavia, non è possibile annullare la procedura.


Riconoscimento del testo
La funzione Convert Outlines to Text (Converti contorni in testo) consente di convertire il testo vettoriale in testo dinamico. A partire da questa nuova versione, è possibile riconoscere le seguenti lingue aggiuntive: danese, finlandese, norvegese, svedese, greco (moderno), ungherese, polacco, portoghese, russo e turco.


Misurazione magnetica
Lo strumento Dimensioni (scelta rapida: D) è ora magnetico per garantire misurazioni più precise. Si aggancia da e in qualsiasi punto ed esegue misurazioni tra punti senza nessuna selezione.


Strumento di selezione tracciato: supporto dello strumento Trasforma
Lo strumento Path Select (Seleziona tracciato) esistente consentiva già di selezionare ed eliminare tracciati all’interno di un composto. Ora è anche possibile selezionare prima i tracciati di un composto, quindi passare allo strumento Trasforma per spostare, ruotare, scalare o agganciare la Croce.


Ritaglio secondo le dimensioni pagina
Ora è possibile ritagliare il contenuto di un file in base alle dimensioni pagina prescelte. Eseguire una selezione e aprire il menu Oggetto, quindi scegliere Ritaglia. Vengono attivate tutte le dimensioni pagina definite.

Dopo il ritaglio, viene creata una maschera di ritaglio con le dimensioni pagina stabilite. Eventuali dati esterni vengono rimossi, ma gli oggetti rimangono comunque inalterati.


Suddivisione di caselle di testo irregolari
L’opzione Split Erratic Text Boxes (Dividi caselle di testo irregolari) è stata rinominata Fix Text Box Reflow (Correggi adattamento dinamico della casella di testo). La funzionalità è stata ottimizzata e, in determinate circostanze, permette di tenere insieme il testo in una casella, con maggiori possibilità di modifica rispetto al passato.


Ricerca rapida in ArtPro
Il file di installazione di ArtPro+ per Mac contiene ora una funzione di ricerca rapida dei file ArtPro. L’installazione del plug-in fa in modo che nel Finder sia disponibile un’anteprima dei file ArtPro generati con anteprima separata in ArtPro 18.

CONTATTI
Esko
Modulo di contatto


Iscrizione
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.