WorkFlow Link si integra nel processo di stampa ed è costituito da tre moduli principali, ciascuno dei quali supporta diverse fasi di produzione. Per favorire un efficiente flusso di informazioni in tutte le attività, i componenti di WFL sono interconnessi senza soluzione di continuità tramite una rete locale.

1. Ispezione - Modulo WFL lato macchina da stampa

Solitamente installato su una stampatrice, un laminatore o una macchina per la finitura digitale, il modulo di ispezione archivia informazioni e immagini dei difetti rilevati e la relativa posizione nella bobina stampata. Per ciascuna bobina stampata, un report digitale viene archiviato nel database. Il modulo WFL lato macchina da stampa sincronizza i difetti rilevati e memorizzati dal sistema di ispezione con l’esatta posizione sulla bobina stampata.

2. Rettifica - PrintFlow Manager (opzione)

La stazione di rettifica consente di prendere decisioni intelligenti in base al report bobina digitale, e stabilire quale dei difetti rilevati vada rimosso e in quale fase, in linea con gli standard di controllo della qualità. Con la stazione di rettifica, il riavvolgitore si ferma solo in caso di difetti salienti, e può quindi lavorare a velocità maggiori. La rettifica può essere eseguita sulla macchina da stampa o sul riavvolgitore.

3. Rimozione dei difetti - Modulo WFL lato riavvolgitore

Solitamente installato su un riavvolgitore, il modulo WFL lato riavvolgitore sfrutta le informazioni contenute nel report bobina digitale per fermare automaticamente il riavvolgitore solo in caso di difetti salienti. L’operatore può sostituire le etichette difettose o rimuovere il materiale imperfetto, e i clienti ricevono un lavoro impeccabile.

Identificazione e sincronizzazione della bobina

WorkFlow Link supporta vari flussi di produzione, e un flusso di lavoro idoneo viene personalizzato per la produzione in base alla configurazione della stampatrice e ai requisiti specifici. Nella maggior parte dei flussi di lavoro, WFL utilizza un unico codice a barre per l’identificazione e la sincronizzazione di una bobina. Il codice a barre viene applicato sulla macchina da stampa alla fine di ciascuna bobina stampata, in modalità manuale o automatica. I codici a barre vengono letti nel modulo WFL lato macchina da stampa e assegnati al report bobina digitale pertinente tramite uno scanner manuale o automatico.

Sensori

Per fornire informazioni precise circa la posizione di un difetto, sulla macchina da stampa e sul riavvolgitore vengono installati sensori aggiuntivi. A seconda dell’applicazione di stampa, è possibile utilizzare vari sensori, tra cui sensori ottici, ottici UV e per etichette.

Inizia subito il tuo percorso di crescita

Grazie a strumenti che ottimizzano il flusso di lavoro per gli imballaggi, cominciare è più facile che mai.