×

Informazioni di contatto

 
(*) Campo obbligatorio
Facendo clic su Invia, si conferma di aver letto e di accettare le Condizioni d’uso e l’Informativa sulla privacy di Esko.

Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore

La nostra guida in download gratuito spiega tutto ciò che serve per una flessografia di qualità superiore.

Punti salienti:

  • Perché una fotounità flessografica CDI di Esko è leader di mercato mondiale
  • In che modo la retinatura ad alta definizione fa la differenza in flessografia
  • Come velocizzare la prestampa flexo
  • Come ridurre gli scarti di lastre flessografiche
Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore
Download

Per lastre flessografiche di qualità superiore

Lastre e maniche fotopolimeriche, lastre tipografiche e flessografiche: qualunque sia il settore di attività di un’azienda, Esko fornisce la soluzione di flessografia digitale più avanzata per soddisfare ogni esigenza. Grazie al perfetto abbinamento tra fotounità CDI e retinatura flessografica, l’offerta di Esko è la più valida sul mercato e consente di ottenere risultati in grado di sbalordire i clienti e sbaragliare la concorrenza.

Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore

I commenti dei clienti

Grazie all’elevata qualità di stampa possiamo offrire agli stampatori la possibilità di creare imballaggi flessografici altamente qualitativi e in grado di competere con la stampa a rotocalco.

Enzo Consalvo, amministratore delegato, Inci-Flex (Italia)

Fotounità CDI per una stampa flessografica della massima qualità

L’unità CDI (Cyrel Digital Imager) garantisce risultati eccezionali che, in passato, erano conseguibili solo nell’offset o nel rotocalco. Ogni cliente troverà l’unità CDI adatta alle proprie esigenze: stampa di etichette su macchine a banda stretta, stampa di imballaggi flessibili, stampa di cartone ondulato di grande formato, stampa di scatole monocromatiche in ondulato o di sofisticate confezioni multicolore, stampa di sicurezza.

Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore
Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore

Problemi di tirature di stampa ridotte? La soluzione ha un nome: flessografia.

Le tirature di stampa si stanno riducendo sempre di più, una tendenza fatta registrare soprattutto dal mercato dei beni di largo consumo e al dettaglio. Le aziende del settore hanno continua necessità di coinvolgere la clientela con messaggi accattivanti, stagionali o addirittura personalizzati. Per alcuni trasformatori di imballaggi questo costituisce un problema: il rotocalco è infatti troppo costoso per le tirature ridotte. La stampa flessografica offre la soluzione ideale: grazie alla tecnologia HD Flexo, gli stampatori flexo sono adesso in grado di competere con la qualità rotocalcografica, ma con costi di prestampa inferiori.

Le lastre flessografiche digitali a base polimerica, incise su un’unità CDI con retinatura Full HD Flexo, garantiscono risultati eccezionali.

L’unità di esposizione XPS Crystal ha vinto il prestigioso premio FTA, mentre CDI XPS Crystal 5080 ha ricevuto l’esclusivo Red Dot Award: Product Design 2017.

Guida ai segreti di una qualità flessografica superiore

10 buoni motivi per scegliere una fotounità flessografica Esko

Download del documento gratuito


Informazioni su Esko

Aiutiamo i nostri clienti a produrre i migliori imballaggi per miliardi di consumatori.

La gamma di prodotti Esko supporta e gestisce le operazioni di imballaggio e stampa per proprietari di marchi, dettaglianti, progettisti, service di prestampa, stampatori commerciali, produttori di imballaggi e trasformatori.

Contatto
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.