A un anno dal lancio, l’innovativa soluzione per la produzione automatizzata di lastre flessografiche continua a offrire grandi vantaggi ai clienti

Esko e Asahi Photoproducts hanno reso noto che CrystalCleanConnect, la linea ad automazione integrale per la produzione di lastre flexo sviluppata in collaborazione tra le due aziende, è ora disponibile su vasta scala dopo essere stata presentata con successo al drupa un anno fa.

esko-asahi-ccc

“Dopo aver introdotto questa tecnologia innovativa nel corso dell’evento virtual.drupa nel 2021, abbiamo installato il sistema con ottimi risultati presso numerosi clienti chiave”, commenta Pascal Thomas, Flexo Business Director di Esko. “Siamo lieti che questi clienti abbiano già ottenuto un enorme successo, sfruttando i vantaggi e il valore aggiunto del sistema. Ora che le restrizioni logistiche imposte dai vari lockdown si sono allentate, siamo entusiasti di aver reso la soluzione disponibile in commercio per l’intera base dei nostri clienti a livello mondiale”.

Esko, sviluppatore globale di soluzioni software e hardware integrate per i mercati delle etichette e degli imballaggi, ha collaborato con Asahi Photoproducts, pioniere nello sviluppo di lastre flessografiche in fotopolimero, per realizzare un’innovativa soluzione per la produzione di lastre flexo.

“CrystalCleanConnect automatizza integralmente la produzione di lastre, dall’incisione ed esposizione fino al prodotto finito, e riduce il numero di passaggi da 12 a uno solo”, spiega Thomas. “Ciò equivale a una riduzione dei tempi di lavorazione per la produzione e il taglio di lastre: per completare l’intero processo, si passa da 36 minuti a soli due minuti e mezzo”.

Esko-CCC-at-Hengze

“CrystalCleanConnect abbina le più importanti tecnologie hardware e software di entrambe le aziende per offrire una serie di vantaggi fondamentali per la progettazione e la stampa”, aggiunge Thomas. “Il software garantisce operazioni più pulite e rapide che semplificano la produzione di lastre flessografiche, migliora la sicurezza e rende più uniforme la qualità di stampa”, sottolinea Thomas.

Nabe Process Co., Ltd., uno dei più importanti service di stampa giapponesi, è divenuta la prima azienda del mondo a integrare CrystalCleanConnect nella produzione di lastre poco dopo il lancio di questa tecnologia alla fiera drupa. Shinya Nabesaka, CEO di Nabe Process Co., commenta: “CrystalCleanConnect ha potenziato le nostre qualità e produttività complessive, consentendo di mandare le lastre in stampa molto più velocemente, con meno lavoro da parte degli operatori e minor margine di errore”.

Nabesaka spiega che la soluzione è stata utilizzata per collaudare con successo le lastre flessografiche lavabili con acqua AWP™ CleanPrint di Asahi, rispetto a quelle tradizionali a base di solvente, per misurare le rispettive differenze in termini di qualità e produttività. “Sulla base dei risultati ottenuti, stiamo convertendo tutte le nostre lastre flessografiche nella soluzione Asahi AWP™ CleanPrint lavabile con acqua, e siamo certi che i clienti saranno ancora più soddisfatti della qualità che offriamo loro”, osserva Nabesaka.

Di recente, inoltre, è stato comunicato che Shanghai Hengze Printing Company, leader nella produzione di etichette, sta per installare una nuova linea CrystalCleanConnect per la produzione di lastre flexo. L’aggiunta della soluzione, insieme al passaggio alle lastre lavabili in acqua AWP™-DEW di Asahi, ottimizzate per l’uso con CrystalCleanConnect, faranno aumentare il livello di produttività, efficienza e sostenibilità dell’azienda, collocandola in una posizione ancora più favorevole sul mercato cinese, altamente competitivo.

“Quando abbiamo compreso il valore aggiunto che CrystalCleanConnect poteva offrire alla nostra attività, non vedevamo l’ora di iniziare a implementare questa tecnologia”, spiega Li Xiaocheng, fondatore di Hengze. “Siamo inoltre molto lieti di essere tra le prime aziende ad adottare questa soluzione esclusiva, altamente produttiva e innovativa”.

Pascal Thomas spiega che, con CrystalCleanConnect, ai notevoli vantaggi operativi si sommano un minore consumo di inchiostro e un’impronta ecologica da leader di settore. “Una riduzione così cospicua dei passaggi di lavorazione fa subito risparmiare il 90% di tempo all’operatore. In questo modo si elimina il potenziale di errore umano e si ottiene anche un miglioramento immediato in termini di efficienza”, sottolinea. “La qualità è assicurata dall’interazione armonica tra le tecnologie Asahi ed Esko che realizza un aumento medio del 25% nell’efficienza complessiva delle macchine da stampa”.

Dieter Niederstadt, Technical Marketing Manager di Asahi Photoproducts, spiega: “La flessografia deve semplificare i processi e, nel contempo, migliorare la qualità, l’uniformità e la redditività. Si possono così creare nuove opportunità di business e si trasforma la tecnologia di stampa in un processo ben armonizzato con l’ambiente.”

“Questa grande innovazione è, per molti aspetti, diversa da altre soluzioni sul mercato”, aggiunge Niederstadt. “Non è solo un insieme delle procedure attualmente disponibili per la produzione di lastre in linea, ma un approccio olistico all’interconnessione tra le tecnologie, a monte e a valle della catena di valore della prestampa, in cui un hub di automazione intelligente diventa il cuore pulsante della soluzione. CrystalCleanConnect va ben oltre le comuni finalità della produzione automatizzata e offre lastre pronte per il montaggio. È anche la prima soluzione di produzione automatizzata che non necessita di solventi a base di composti organici volatili per il lavaggio delle lastre prodotte”.

Per maggiori informazioni, visitare www.asahi-photoproducts.com/en/CCC

Per ulteriori informazioni sui prodotti e sulle soluzioni Esko per la flessografia, visitare www.esko.com/it

Modulo di contatto