Esko, AVT, X-Rite e Pantone uniscono le forze nell’ambito delle soluzioni di ispezione cromatica per creare un flusso di lavoro perfetto al primo tentativo nella filiera degli imballaggi

 

Gent (Belgio), 12 giugno 2018 – Esko, azienda di innovazione tecnologica mondiale che fornisce hardware e software per la progettazione, lo sviluppo e la produzione di imballaggi, ha reso noto oggi di aver unito le forze con le consociate del gruppo Danaher (NYSE: DHR) AVT, X-Rite e Pantone per integrare le proprie soluzioni di automazione e collaborazione con i sistemi di tecnologia del colore X-Rite e Pantone e le soluzioni di ispezione con videocamera di AVT.

Queste tre integrazioni, che digitalizzano e connettono le più avanzate tecnologie di Esko, AVT, X-Rite e Pantone, sono state esposte nel corso di EskoWorld, l'evento annuale dedicato agli utenti Esko, tenutosi dal 5 al 7 giugno 2018 a San Antonio, Texas. Scopo delle integrazioni è la gestione del flusso digitale dei dati nei sistemi connessi, rispondendo alle esigenze del mercato in termini di riduzione dei tempi di commercializzazione e per avere una produzione perfetta al primo tentativo per piccoli lotti, riducendo inoltre costi e scarti.

 

L'impostazione automatica dei dispositivi di ispezione di stampa incrementa i tempi di operatività delle macchine da stampa di 30-60 minuti per turno

L'avviamento e i processi di ispezione della stampa attuali dipendono da interventi manuali eseguiti dall'operatore della macchina da stampa. Ciò richiede tempo e allunga i tempi di avviamento. Inoltre, si tratta di attività che possono portare a degli errori, con ulteriori tempi di inattività della macchina da stampa e un impatto sulla qualità del lavoro prodotto. Inoltre, i dispositivi di ispezione di stampa spesso non vengono neanche usati. Un collegamento digitale tra Automation Engine (il flusso di lavoro di prestampa per imballaggi leader di Esko), il flusso di lavoro di stampa AVT e i sistemi di ispezione Helios e Argos, ora può fornire i dati per impostare automaticamente un'attività di ispezione sulle macchine da stampa digitali e non digitali, nonché sui riavvolgitori. Questo il commento di Geert De Proost, direttore solutions marketing di Esko: "Usando questa integrazione, eliminiamo un'attività per l'operatore e garantiamo un risultato giusto al primo tentativo. Il risultato: un'ispezione più precisa, un impiego delle risorse più uniforme e meno scarti. Inoltre, genera da 30 a 60 minuti di produttività in più per ogni turno di stampa.”

 

Misurazione cromatica in linea ottimizzata e report automatico sui colori

I proprietari dei marchi impongono ai trasformatori requisiti cromatici sempre più stringenti e vogliono ricevere report sulla qualità di stampa. Per i trasformatori, la misurazione dei colori in linea può risultare non ottimale a causa di impostazioni non corrette, della mancanza di report automatici per loro e per i clienti, e dell'impossibilità di integrare nelle prestazioni cromatiche complessive le misurazioni che non avvengono in linea.

Con la nuova integrazione bidirezionale tra X-Rite ColorCert Suite, che definisce i requisiti cromatici e raccoglie i dati dalle tirature di stampa per generare report sulle prestazioni cromatiche, e il dispositivo di misurazione cromatica in linea AVT Spectralab, i dati relativi al lavoro vengono inviati automaticamente allo spettrofotometro, che a sua volta imposta in automatico la misurazione dei colori in linea. Durante la tiratura, le misurazioni cromatiche vengono inviate direttamente da Spectralab di AVT a ColorCert di X-Rite, che raccoglie i dati e realizza una scheda, comunicando le prestazioni cromatiche della tiratura di stampa.

"Questa integrazione digitale offre una migliore visibilità delle prestazioni cromatiche in base a risultati obiettivi e quantificabili. La soluzione aiuta i trasformatori a lavorare "a colpo sicuro" e migliorare l'uniformità per i proprietari dei marchi" afferma Roie Moran, product manager presso AVT.

 

Gli operatori di macchina da stampa risparmiano 5 minuti del tempo di avviamento necessario per ogni lavoro

Attualmente gli operatori inseriscono manualmente e separatamente le specifiche di produzione nei vari sistemi, creando ridondanze e con la possibilità che si verifichino errori. Un collegamento digitale tra la piattaforma di collaborazione Esko WebCenter e ColorCert Suite di X-Rite compila automaticamente i campi per le specifiche relative ai colori per la creazione dei lavori. Durante la stampa, WebCenter riceve i valori da archiviare e visualizzare in modo centralizzato per un reale controllo e reporting cromatico a ciclo chiuso. Come conferma Betsy Van Kooten, product manager: “Con questa integrazione gli operatori lavorano a colpo sicuro. Il tempo necessario per creare un lavoro si può ridurre di cinque minuti, a fronte di una migliore tracciabilità e visibilità nel flusso di lavoro."

Le integrazioni esposte a EskoWorld saranno in commercio a partire dall'autunno del 2018.

“Integrando la comunicazione e il flusso di lavoro per le specifiche cromatiche e l'ispezione con videocamera, garantiamo una maggiore efficienza per la filiera degli imballaggi. I dati relativi agli imballaggi e ai colori devono essere immessi solo una volta per avviare una comunicazione corretta e dei report chiari" conclude Danielle Sauvé, direttrice customer insights & experience per la piattaforma di identificazione prodotti di Danaher. “Con soluzioni uniche che uniscono le forze delle nostre varie aziende, continuiamo a perseguire la nostra missione per semplificare la catena del valore degli imballaggi tramite strumenti digitali, automazione e connettività."

CONTATTI
Esko
Modulo di contatto


Iscrizione
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.