Blair Labeling installa Esko Automation Engine QuickStart e in una sola settimana i vantaggi dell'automazione sono già evidenti

Esko Automation Engine QuickStart for Labels riduce di oltre il 30% il carico di lavoro di prestampa ed elimina gli errori.

 

Gent (Belgio), 5 dicembre 2017 – Installare un flusso di lavoro efficace non deve essere necessariamente complicato. Nel giro di una settimana, Blair Labeling, Inc., con sede a Denver, USA ha installato Automation Engine QuickStart for Labels di Esko, ed è riuscita a ridurre di oltre il 30% il carico di lavoro manuale in prestampa, alimentando cinque macchine da stampa flessografiche e una nuova macchina da stampa digitale.

Blair Labeling, Inc. (Blair), azienda di Denver appartenente al 100% a donne e gestita da minoranze, dal 1986 fornisce etichette autoadesive alla pressione multicolore, di qualità, promozionali e industriali, nonché adesivi, soluzioni antimanomissione, soluzioni termiche, motivi grafici, tag, appendini e cartoline. Oltre a lavorare alle attività sulle macchine da stampa, lo staff, composto da circa venti persone, si occupa di fustellatura, perforazione, punzonatura, laminazione/verniciatura UV e retini sfumati. Il tutto in linea. Blair dispone inoltre di un reparto creativo completo in grado di fornire servizi di design e prestampa eccellenti.

 

Un graduale passaggio verso l'automazione

Alcuni anni fa Blair usava un sistema di flusso di lavoro difficile da gestire. "Ad esempio, quando eseguivamo delle abbondanze, creavamo dei rilievi a mano sullo sfondo bianco. Era un incubo" ricorda Marco De La Vega, CFO di Blair. Lentamente, sono passati agli strumenti Esko. Ci piaceva lavorare con Esko perché le sue soluzioni erano integrate in Adobe ® Illustrator ®, non come software a parte. Una volta acquisita esperienza, abbiamo pensato di automatizzare la prestampa e deciso di investire in Automation Engine QuickStart. Questa soluzione di flusso di lavoro preconfigurata e facile da usare risponde alle numerose sfide che limitano la produzione e causano inefficienze nella produzione di etichette. Include operazioni quali preflight di imballaggi, verifica di codici a barre con report completo, abbondanze, step-and-repeat, Smartmark, strisce di controllo e report automatici sui lavori.

"L'integrazione non ha presentato alcun problema, è stata probabilmente la più facile di cui mi sia mai occupato (e mi sono occupato di parecchie integrazioni)" racconta De La Vega. "Pensavo avessimo bisogno di mesi per completarla e ho persino chiamato un'azienda esterna per avvertirli dell'eventualità di un loro intervento in caso di emergenza. Ma non è stato necessario. Tutto era installato e in piena produzione nel giro di una settimana."

"Ho parlato con Esko una settimana prima dell'installazione. Ho illustrato loro che cosa facciamo, i nostri processi. Non hanno fatto obiezioni. Non hanno cambiato nessuna denominazione. Sono venuti e hanno configurato Automation Engine QuickStart secondo il nostro modo di gestire il lavoro" prosegue De La Vega. Esko ha installato il flusso di lavoro, configurandolo in base ai parametri, alle interrogazioni di database e agli smartmark richiesti da Blair e ha formato De La Vega e la sua specialista di grafica per l'uso dei flussi di lavoro preconfigurati. Nel giro di un solo giorno De La Vega aveva già molta dimestichezza con il sistema.

 

Più capacità, gestione migliore e meno errori

Blair lavora con Automation Engine QuickStart da circa tre mesi. "Uno dei nostri principali problemi era la gestione dei prodotti. Mi piace soprattutto il fatto che adesso posso eseguire delle ricerche nel nostro database prodotti e usarlo come riferimento, non solo necessariamente per la grafica. Posso cercare facilmente un prodotto in base a una parola chiave sull'etichetta. È incredibile. Il sistema individua tutto. Possiamo trovare il job ticket dell'ultima volta che abbiamo eseguito un lavoro, vedendo se ci sono state delle modifiche, quindi individuare la versione più aggiornata del prodotto. Ad esempio, un nostro cliente ha diversi testi per i valori nutrizionali dello stesso prodotto. Prima potevano verificarsi errori ed era difficile sapere quale testo usare. Questo sistema, invece, mi mostra la prova corretta e le modifiche approvate effettuate su tutti i testi."

De La Vega era inoltre alla ricerca di un sistema a prova di errori. "È positivo il fatto che il 98% dei nostri lavori può essere eseguito automaticamente. Interveniamo manualmente sul 2% dei lavori con elementi difficili. Ma si tratta di operazioni di cui comunque vogliamo occuparci" aggiunge De La Vega. "La nostra esperta di prestampa è molto brava e riesce a risolvere gran parte dei problemi senza aiuto. Fortunatamente non dobbiamo richiedere l'intervento di specialisti di flussi di lavoro."

Grazie ad Automation Engine QuickStart serve un addetto in meno. "Mi occupavo di grafica per tutti i miei clienti: il 30% del nostro business. La nostra grafica completava il 70% del carico di lavoro" spiega De La Vega. "Ora sono stato eliminato dal sistema ed è lei a occuparsi di tutto. Eppure continua a chiedere se c'è dell'altro che può fare."

Blair esegue circa 20-25 singoli lavori al giorno, ognuno dei quali contiene 3-4 elementi grafici. Da quando l'azienda ha aggiunto una macchina da stampa digitale (circa nello stesso periodo dell'installazione del flusso di lavoro Esko) il numero di lavori non è aumentato: Blair ha semplicemente fatto passare al digitale più clienti, per aiutare a soddisfare la richiesta per le macchine da stampa flessografiche. "Il numero di copie per lavoro è aumentato. Per ogni formato di fustellatura realizziamo tra i 20 e i 35 pezzi in digitale" ha spiega De La Vega. "Ma prevediamo una crescita complessiva del 6% nell'ultimo anno, e la produzione di lastre è diminuita del 10% grazie alla nostra macchina da stampa digitale. Di conseguenza, ci aspettiamo una crescita accompagnata da una riduzione dei costi. Selezioniamo più elementi grafici e il sistema li gestisce, cosa che in prestampa richiedeva molto tempo. Per me il merito è da attribuire alla maggiore efficienza della prestampa e al passaggio di molto lavoro alla macchina da stampa digitale."

Blair stampa in digitale etichette a marchio per bottiglie d'acqua per un'azienda che in soli due mesi ha richiesto 86 prodotti diversi. Blair raggruppa volentieri i prodotti e realizza contemporaneamente diverse etichette. "Risparmiamo tantissimo tempo. Stampiamo cinque etichette diverse sulla larghezza della bobina (quando cinque prodotti richiedono le stesse quantità) e due sulla lunghezza" commenta De La Vega. "Prima potevamo stampare solo etichette per lo stesso prodotto. Anche con solo quindici minuti di lavoro per ogni file, alla fine il tempo si accumula. Siamo riusciti a rimanere competitivi e ad assicurarci la copertura del lavoro grafico nei costi."

Blair ha eliminato molti errori dell’operatore. "Il sistema fa esattamente quello che gli dici di fare. E ti mostra delle anteprime. Prima, quando lavoravo in modalità ripetizione, a volte usavo le versioni sbagliate. Adesso il sistema ci mostra la grafica corretta e, ovviamente, con i parametri giusti la stampa è perfetta" afferma De La Vega.

"Grazie all'automazione siamo diventati molto produttivi, ed è stato facile. E man mano che acquisiamo sempre più dimestichezza con Automation Engine QuickStart continuiamo a crescere e implementare nuove funzionalità" conclude De La Vega. "Senza dubbio, se si dovesse ricominciare, installerei di nuovo Automation Engine QuickStart e ci scommetterei il mio lavoro sulla sua affidabilità. Sono sicuro che non c'è niente che il sistema non sia in grado di fare."


Save
Contatto
Esko
Modulo di contatto


Iscrizione
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.
This website uses cookies and other tracking technologies. By using this website, you are agreeing to our
Privacy Policy.